IBM Quantum: i primi computer quantistici per la ricerca e la didattica

  • Home
  • IBM Quantum: i primi computer quantistici per la ricerca e la didattica

IBM Quantum: i primi computer quantistici per la ricerca e la didattica - 9 ottobre 2020

Le discipline della fisica quantistica e della scienza dell’informazione sono mature al punto di produrre una serie di algoritmi pratici e i computer quantistici di oggi sono ormai una realtà concreta con la quale possiamo esplorare tipologie di calcoli impossibili per i computer tradizionali.
IBM ha aperto computer quantistici reali e simulati affinché tutti possano imparare a programmare in questo nuovo paradigma.
Con i computer quantistici si possono risolvere problemi fino ad ieri impensabili in tempi di calcolo fino ad ora inimmaginabili. La ricerca è ormai così matura da consentirne l’utilizzo alla comunità scientifica mascherandone la complessità, potendo così creare una comunità che ne possa trarre tutti i benefici concentrandosi sul proprio problema. In molti Atenei già sono nati molti corsi di informatica quantistica e questa rappresenta anche un’occasione per trarre spunti di riflessione per creare laboratori a supporto della didattica per creare nuove generazioni di scienziati specializzati nel settore.
Una delle promettenti applicazioni per l’informatica quantistica è in materiali e chimica. Con un computer quantistico scienziati e ingegneri si aspettano di districare la complessità delle interazioni molecolari e chimiche che portano alla scoperta di nuovi materiali e medicine e di modellare gli stati quantici delle molecole.
Altre potenziali aree di applicazione sono l’ottimizzazione aziendale, in cui un computer quantistico può fornire soluzioni migliorate a complessi problemi di ottimizzazione riscontrati nelle catene di approvvigionamento, logistica, modellizzazione dei dati finanziari e analisi dei rischi o Machine Learning / AI, ad esempio per accelerare la formazione dei classificatori o addirittura costruire nuovi tipi di sistemi.

Nel 2017 IBM ha lanciato l’IBM Q Network con l’obiettivo di collaborare con Istituzioni, Aziende, Università e Centri di Ricerca per lo sviluppo delle prime applicazioni quantistiche.
Oggi gli oltre 100 associati al IBM Q Network acquisiscono competenze e tecnologie in continuo confronto con i Laboratori IBM e tra aderenti.
Con questo Webinar, oltre a conoscere lo Stato dell’Arte del QComputing di IBM, gli interessati avranno la possibilità di apprendere come accedere ai computer quantistici di ultima generazione tramite l’IBM Q Network.”

Vi preghiamo di compilare questo breve questionario di gradimento sui temi trattati: https://bit.ly/3jXiUpc
Le prossime sessioni di approfondimento saranno organizzate sulla base delle riposte pervenute.

Riproduci video